Grandi soddisfazioni per Alberto e Lorenzo Bazan ai Campionati Italiani di Orienteering 2018 svoltisi in Puglia questo weekend, presenti tutti i migliori atleti della specialità.

Alberto ha conquistato la medaglia d’argento nel Campionato Italiano Sprint di Martina Franca di sabato 8, completando i 3.240 metri del percorso con 18 punti di controllo con il tempo di 12’50”.

Una gara molto tecnica e veloce nel bellissimo centro storico della cittadina pugliese: un labirinto di piccole stradine intricatissimo e pieno di insidie.

Per fare una bella gara era necessario correre molto veloci senza mai perdere il contatto carta, altrimenti non si sapeva più dove esattamente si era.

Alberto ha saputo interpretare perfettamente la gara della categoria Junior M20 con una prestazione atletica maiuscola e velocissime scelte di percorso.

Lorenzo, al rientro ad una gara importante dopo un po’ di tempo, risulta molto veloce ma qualche imperfezione lo penalizza facendogli perdere circa 1 minuto relegandolo al 11° posto (a conferma dell’altissimo livello tecnico della gara).

Nel suo piccolo anche papà Francesco, al rientro dopo una tallonite, fa una buona gara piazzandosi al 9° posto.

Una delle più belle gare sprint di questi ultimi anni, dove per fare risultato bisognava essere bravi orientisti.

Domenica 9 si gareggia per il Campionato Italiano Long Distance nel Bosco delle Quercie a Crispiano. Percorsi atleticamente molto impegnativi e con scelte di percorso iniziali complesse. Nella seconda parte di gara un terreno ricco di verde 3, muretti a secco e zone semiaperte di difficile percorrenza.

Nella categoria M20 Lorenzo Bazan mette a frutto la sua resistenza atletica ed esperienza e vince la seconda medaglia d’argento per ASD Orienteering Treviso. 1.29’18” il suo tempo di gara per percorrere i circa 13 chilometri con 250 mt di dislivello, con 14 punti di controllo. Una gara ben interpretata da Lorenzo che ha saputo correre ad una ottima velocità, gestendo al meglio le energie e mantenendo la concentrazione per non commettere errori nelle scelte di percorso.

Non da meno Alberto che si piazza 3° nella categoria M18, vincendo la sua seconda medaglia di questi Campionati Italiani 2018. Alberto parte molto veloce, deciso a cercare il gradino più alto del podio, ma due piccoli errori gli fanno perdere qualche minuto. Completa la gara di circa 10 chilometri con 200 mt di dislivello e 14 punti di controllo in 1.05’24”, a poco dal gradino più alto del podio.

Ci sono stati diversi ritiri e quasi tutti gli atleti sono arrivati al traguardo sfiniti, messi a dura prova da una gara veramente dura, resa ancor più difficile dal gran caldo della giornata.

Sito FISO Veneto