Finale del Tour Trevigiano 2017 a Oderzo

Domenica 19 novembre il centro cittadino di Oderzo ha accolto l’ultima delle 15 tappe del Tour Trevigiano 2017 con una giornata di sole autunnale, clima ideale per inaugurare la nuova mappa; giornata che ha visto l’Orienteering Treviso, dopo l’attività estiva proposta durante il Grest, impegnata nell’oganizzazione della gara promozionale di orienteering, novità assoluta per la città di Oderzo che ha patrocinato l’evento, e offerto la fattiva collaborazione dell’assessore allo sport e del personale dell’ufficio turismo.
La manifestazione è ben riuscita, grazie a percorsi ottimamente tracciati sfruttando le diverse possibilità offerte dal centro storico, all’aiuto di Protezione Civile e Associazione Carabinieri che hanno presidiato gli attraversamenti stradali più critici, agli spazi messi a disposizione dal patronato Turroni e dalla buona partecipazione da parte degli orientisti, nonché dal buon numero di neofiti che si sono cimentati nel percorso ludico; positivi sono stati infatti i pareri di molti atleti.
Serrata la classifica nella categoria Nero M, dove la vittoria è andata a Davide Martignago dell’OK Montello, seguito a soli 12” da Mattia Scopel del Fonzaso e a 19” da Luca Rosato del Galilei. Il Nero W è andato all’atleta nazionale junior Alice Selem del Galilei, a 1’04” è arrivata Maddalena De Biasi del Tarzo e a 1’21” Lisa Galvan del Mareno.
Nella categoria Rosso M il primo posto è stato appannaggio di Stefano Pozzebon, atleta dell’Orienteering Treviso, seguito dai più giovani Pezzè Tommaso del Dolomiti e Matteo Bernardi del Tarzo, rispettivamente con 1’34” e 1’40” di distacco. Nel Rosso W, vittoria per Marina Lovisotto del Friuli MTB & Orienteering, anch’essa davanti a due giovani atlete, Mirella Fattor del Dolomiti con 51” di ritardo, e Gaia Ferrante del Galilei con 2’18”.
Anche nel percorso Giallo M vittoria per l’Orienteering Treviso che con Marcello Perin ha occupato il gradino più alto del podio, davanti a Lorenzo De Biasi del Tarzo, arrivato con un ritardo di 1’29”, seguito a 2’25” da Mauro Cossi del Swallows. Doppietta del Tarzo nel Giallo W, con Natascia Ceotto seguita a 1’19” da Kalawoti Chiarin, terza Loredana Bozzato del Laguna Nord, con un distacco di 4’37”.
Anche nel Bianco M doppietta del Tarzo, con il giovanissimo Andrea Carlet davanti a Matteo Borsoi, secondo posto per Riccardo Mastromatteo del Galilei. Nel Bianco W vince Anna Carlet del Vittorient, secondo posto per Sara Azzalin del Galilei, terzo scalino del podio per Laura Schincariol del Mareno.
Un momento toccante a fine gara, è stato dedicato al ricordo dell’amica Pierina Vendrame mancata un anno fa, a lei infatti era intitolata la gara organizzata nella sua città.
Soddisfatti per l’ottima riuscita della manifestazione, coronata anche dalle prestazioni dei propri atleti, l’Orienteering Treviso cede agli amici del Tarzo il testimone dell’organizzazione della prima gara del Tour Trevigiano 2018, già in programma per domenica 28 gennaio.